ricicloverde

edizione aprile 2023

Sicurezza sul lavoro

Le infrastrutture lavorative sono parte integrante dell'ambiente in senso esteso. Anche in esse ogni tematica che che coinvolge aspetti strutturali o dell'individuo fanno parte di processi circolari.

Quando si parla di sicurezza sul lavoro ci si riferisce ad una serie di norme e di regole di comportamento poste a salvaguardia dell’incolumità del lavoratore durante lo svolgimento delle proprie mansioni, a prescindere dall’intrinseca pericolosità delle stesse.

Il rispetto di tali norme delinea un diritto, consacrato anche a livello costituzionale, per il lavoratore, e un obbligo per il datore di lavoro, penalmente ed economicamente sanzionato.

La concreta applicazione dei principi prevenzionistici alla base della disciplina in materia di sicurezza mira, attraverso la riduzione del rischio di infortuni e malattie professionali, a migliorare il benessere psicofisico del lavoratore e, di conseguenza, la sua produttività.

Nella creazione di un ambiente rispondente alle disposizioni di legge viene quindi a realizzarsi la comunanza di interessi tra entrambe le parti del rapporto di lavoro.

La sicurezza, declinata nei concetti di salubrità, formazione e informazione, innesca un circolo virtuoso i cui beneficiari sono sia il lavoratore che il datore di lavoro, il quale, oltre a mettersi al riparo da eventuali sanzioni, potrà contare su processi organizzati, efficienti e, soprattutto, maggiormente redditizi.

In questi termini, la sicurezza sul lavoro non assume più i caratteri di un semplice obbligo o di un costo, bensì di un investimento irrinunciabile sul più importante capitale di cui un’azienda dispone: il lavoratore.